torta salata croccante

Avete presente quando sapete esattamente cosa mangerete a cena…e la cosa non vi entusiasma per niente? L’altra sera, per esempio, l’idea di petto di pollo e zucchine al vapore non è che mi allettasse un granché e il tempo da lupi con vento e pioggia che c’era fuori non faceva che peggiorare la situazione. Come fare quindi per rendere il contorno un po’ più allegro e…comfy? Ma come si fa da che mondo è mondo: lo si fa diventare una torta salata! Niente di nuovo insomma, se non per un ingrediente che mi ha risolto il problema del ripieno a volte un po’ liquido.

torta salata croccante 

  • 1 cipolla
  • zucchine (io ne avevo 3)
  • pancetta a cubetti
  • provola
  • pangrattato
  • 1 confezione di pasta sfoglia tonda
  • sale, pepe e olio q.b.

 

1. Tagliare grossolanamente la cipolla, unire i cubetti di pancetta e soffriggere lentamente in padella.

2. Una volta dorate e appassite le cipolle, unire le zucchine tagliate a pezzetti. Condire con sale e pepe a piacere e un filo d’olio (se necessario). Cuocere con il coperchio per una decina di minuti e poi ultimare la cottura senza coperchio per far asciugare l’acqua rilasciata.

3. Stendere la pasta sfoglia in una tortiera, bucherellare con una forchetta la base e ricoprire con un abbondante strato di pangrattato. Tagliare poi la provola a pezzettoni.

4. Farcire la pasta sfoglia con le zucchine e la provola . Aggiungere, infine, ancora un po’ di pangrattato e ripiegare la pasta i eccesso per creare il bordo della torta.

5. Cuocere in forno seguendo le indicazioni sulla confezione della pasta sfoglia.

Insomma, la più banale delle “ricette”, ma ho scoperto il “trucchetto” del pangrattato e ora le mie torte salate vengono sempre belle asciutte, croccanti e non si sfasciano quando le taglio. Vi fidate? Provateci!